All Posts

Il Coaching Umanistico applicato allo sport

Il Coaching Umanistico applicato allo sport

Il Coaching Umanistico applicato allo sport Appunti in preparazione del Corso di Specializzazione in Sport Coaching Esiste un equivoco di fondo sul mental coaching. Il mental coaching è considerata un’attività aggiuntiva all’allenamento fisico. A fianco agli esercizi tattici, fisici e tecnici, si sommano gli esercizi mentali oppure sessioni per problemi relazionali (o di altro tipo) che inficiano la prestazione sportiva.…

A che servono i valori?

A che servono i valori?

Nel 1960 alle Olimpiadi di Roma Wilma Rudolph vinse tre medaglie d’oro, nei 100 metri, nei 200 metri e nella staffetta, segnando ben tre record mondiali e divenendo la “donna più veloce della storia”. Wilma era bellissima, elegante, con uno sguardo affascinante e un sorriso radioso. Anche la dea Nike ne avrebbe onorato la vittoria se l’avesse vista correre nell’antica…

Invito agli esploratori

Invito agli esploratori

Invito agli esploratori Per decenni le nostre inquietudini e i nostri dolori sono stati visti come colpe. Chi soffriva delle proprie insoddisfazioni esistenziali o relazionali era giudicato manchevole o difettoso. L’ideologia terapeutica della mancanza, dell’abbandono, del trauma richiedeva alla persona insoddisfatta di “lasciarsi curare”. Il dolore era il sintomo di un’insufficienza colmabile mettendosi nelle mani di altri. Dal presente partiva…

Una gran bella idea

Una gran bella idea

Una gran bella idea Ognuno ha dei sogni e non solo quando dorme. Sono sogni ad occhi aperti, immagini vivide che si trasformano in obiettivi. Credere in se stessi è un buon presupposto per raggiungerli. In questi anni ho visto visioni trasformarsi in contratti di ricerca e insegnamento, piani di studi fondati su vocazioni, imprese sportive dall’alto profilo valoriale, start…

A che serve il rispetto?

A che serve il rispetto?

A che serve il rispetto? Del rispetto si parla spesso, ma di rado in positivo: “quel ragazzo è straordinario perché sa rispettare gli altri” è frase che sentiamo molto meno di “i ragazzi non hanno più rispetto”. Se c’è il rispetto lo diamo per scontato, se manca ce ne lamentiamo. Ma nessuno riflette su cosa significhi rispetto. E in un’epoca…

A che serve un allenatore?

A che serve un allenatore?

A che serve un allenatore? La risposta più semplice è che serve ad allenare. E non sarebbe sbagliata. Ma la semplicità, nelle regioni complesse dell’attività umana, cela delle insidie. Infatti, l’essere umano è un soggetto che si esercita, da solo o con gli altri, ma non necessariamente con un allenatore. Ogni abitudine contratta è frutto di allenamento. Dal mangiare con…

A che serve la fiducia in se stessi?

A che serve la fiducia in se stessi?

A che serve la fiducia in se stessi? La psicologia influenza il modo di pensare spargendo concetti di uso comune. Se prima si parlava di inconscio, Super Io, pulsioni, libido, rimozione, nevrosi, lapsus, oggi si parla di autostima, narcisismo, forza di volontà, motivazione, resilienza, ecc. Il problema è che quando i concetti non si precisano, la confusione prevale e le…

A che serve la libertà?

A che serve la libertà?

A che serve la libertà? La libertà è il valore primo per l’umanesimo ed è una condizione umana insopprimibile. Prima ancora di una condizione sociale o politica, la libertà è un bene interiore. La principale libertà di un adolescente è scegliere chi vuole essere: i suoi valori, le sue potenzialità, le sue passioni, attitudini e inclinazioni, il suo progetto di…

A che serve studiare?

A che serve studiare?

A che serve studiare? La condanna o il privilegio di studiare come allenamento fondamentale del processo di formazione risale, come molte altre fortune o sciagure, agli antichi greci. Quando per la primissima volta nella storia umana, l’essere umano è stato preso in considerazione come essere avente potenzialità proprie, ciò che lo ha distinto dall’animale è stata la prassi dello studio,…

A che serve urlare?

A che serve urlare?

A che serve urlare? Le urla umane hanno funzioni molto diverse a seconda dei contesti. Le urla salgono al cielo in manifestazioni collettive, in relazioni intime, persino in solitudine. Le urla possono indicare entusiasmo (come quando vince la squadra del cuore o quando si assisteva ai concerti dei Beatles); paura (come quando si fugge da un pericolo collettivo); rabbia (come…